A22118 Diritto delle crisi e ristrutturazioni d'impresa

Scuola di Economia e Management
Scheda Insegnamento
Anno Accademico 2014/15 Secondo Semestre

foto
Docente TitolareRoberto Cornetta
E-mailrcornetta@liuc.it
UfficioEdificio Torre Settimo Piano
Telefono

Obiettivi di apprendimento attesi

Il corso si propne di consentire ai giovani futuri econimisti di acquisire dimestichezza con strumenti giuridici che il commercialista o l'esperto in problematiche fallimentare, affronta quotidiniamente. Il corso intende coniugare la specifica esperienza che la Facoltà di Economia e Commercio assicura ai propri studenti (bilancio, microeconomia, finanza ed impresa) e la conoscenza giuridica di atti ed attività propri degli esperti in economia aziedale o di altro insegnamento specialistico.

Risultati di apprendimento attesi

Come già specificato sopra, la ristrutturazione delle crisi di impresa è materia giuridica che verrà insegnata a coloro che abbiano intrapreso un curriculum economico di studi. La comprensione dei concetti di base verrà infatti approfondita in termini sinergici attraverso le conoscenza eocnomiche maturate dallo studente nel corso dei suoi studi alla LUIC.

Contenuti dell’insegnamento

La gestione negoziale della crisi di impresa è fenomeno che ha assunto per le dimensioni delle difficoltà finanziarie un rilievo centrale nel nostro ordinamento. Vi sono stati numerosi interventi normativi dal 2005 ad oggi che consentono all'impresa in crisi un risanamento senza procedure fallimentari penalizzanti. Il corso intende soffermarsi sulla descrizione di tali strumenti:  dai semplici  piani attestati sino ai concordati cd in bianco che pur richiedendo l'intervento del giudice fallimentare consentono all'imprenditore di gestire la crisi in termini privatistici attraverso accordi con i propri creditori e di salvaguardare il valore dell'impresa che diversamente viene definitivamente perso attraverso il ricorso al fallimento.

Metodologia Didattica

Il corso richiede la conoscenza dei principi di base del diritto privato e non necessariamente del diritto fallimentare. La metodologia sarà essenzialmente di tipo pragmatico con l'illustrazione delle procedure in essere e la loro descrizione attraverso l'esemplificazione di casi e di soluzioni pertinenti

Modalità con cui viene accertata l’effettiva acquisizione dei risultati di apprendimento.

Il corso sarà un laboratorio di sperimentazione dove seguiremo un percorso di analisi dei casi e delle situazioni di crisi volta per volta. Sarà mia cura verificare ad ogni lezione il livello di apprendimento attraverso il dialogo ed il coinvolgimento perosnale di tutti gli studenti. Ciò faciliterà notevolmente lo studente nella preparazione dell'esame 


Per accedere al syllabus completo entrate nel selfservice studenti