N90324 Lean in produzione

Scuola di Ingegneria Industriale
Scheda Insegnamento
Anno Accademico 2016/17 Primo Semestre

foto
Docente TitolareTommaso Rossi
E-mailtrossi@liuc.it
UfficioEdificio Torre Piano Terra
Telefono0331 572388

Obiettivi di apprendimento attesi

La globalizzazione dei mercati richiede che le aziende migliorino continuamente le proprie prestazioni operative. Negli ultimi anni un numero crescente di aziende (indipendentemente dalle dimensioni) hanno avviato un ripensamento della propria organizzazione logistico-produttiva seguendo i principi della "produzione snella"  ("Lean Manufacturing"). Sempre maggiore è la richiesta di giovani laureati in grado di inserirsi rapidamente nel contesto di questi progetti di trasformazione.

Il corso ha l’obiettivo di fornire le competenze di base  per operare in  aziende che vogliono raggiungere vantaggi competitivi attraverso una trasformazione snella della propria organizzazione produttiva, e ottenendo  risultati rapidi e sostenibili.

Per comprendere al meglio le attività formative e svolgere le attività previste dal corso, si richiedono agli studenti :

  • spirito di osservazione,
  • capacità di analisi critica delle diverse situazioni,
  • volontà di porsi continuamente domande su problemi che si riscontrano e darsi risposte,
  • volontà di porsi in gioco ed essere propositivi di soluzioni alternative,
  • capacità di lavorare in team

Risultati di apprendimento attesi

Contenuti dell’insegnamento

Gli argomenti esposti sono molteplici: dopo una fase introduttiva che descrive i cambiamenti culturali e organizzativi necessari perchè il personale coinvolto dell’azienda sia il vero motore per il cambiamento, si passa poi a considerare gli strumenti da utilizzare per l’individuazione del Flusso di Valore (Value Stream Map), identificando le fonti di spreco che permetteranno, una volta eliminate, il miglioramento voluto.

Attraverso concetti di Stabilità dei processi  e della Standardizzazione del lavoro si arriva a capire la produzione in Just-In-Time, i cui elementi chiave sono il livellamento, la gestione del sistema Pull e quella a Kanban.

Il programma prevede inoltre spiegazioni delle tecniche principali per ridurre lo spreco o tutte quelle attività che non aggiungono valore al prodotto, ovvero:

  • le 5S (creazione di postazioni di lavoro in ordine e con solo gli attrezzi necessari)
  • lo SMED (riduzione dei tempi di attrazzaggio)
  • il Kaizen (miglioramento continuo)
  • la revisione del Layout di reparto (linee dedicate, linee a modelli misti e celle di produzione  a U)

Metodologia Didattica

Le lezioni si svolgeranno parte in aula, dove si discuteranno anche case study di realizzazione Lean in alcune aziende di successo internazionale, e parte presso aziende leader nella Produzione Lean in cui responsabili del Manufacturing faranno visitare reparti produttivi, fornendo spiegazioni riguardo l’approccio strutturato seguito per le soluzioni adottate e le criticità affrontate; in alcune di queste aziende gli studenti parteciperanno a giochi simulativi sulla Lean per meglio comprenderne gli aspetti salienti.

Da ultimo, ma non meno importante, ci si eserciterà in modo pratico attraverso una vera esperienza di Pratical-Training sulla linea di assemblaggio della Kart-Factory, predisposta dalla società Jmac, in cui ogni studente potrà assumere diversi ruoli aziendali: dal progettista, all’operatore di produzione, al logistico, al metodista  e che condurrà alla realizzazione di un sistema produttivo eccellente.

Modalità con cui viene accertata l’effettiva acquisizione dei risultati di apprendimento.


Per accedere al syllabus completo entrate nel selfservice studenti